Tutorial > Come creare un Cloud Storage personale con Nextcloud su Ubuntu 18.04

Come creare un Cloud Storage personale con Nextcloud su Ubuntu 18.04

Pubblicato il: 16 marzo 2020

Storage Ubuntu

Al giorno d'oggi accedere ai propri file in qualunque momento e da qualsiasi dispositivo è diventata un'operazione alla portata di tutti, grazie ai numerosi servizi di archiviazione e collaborazione online. Occorre tuttavia prestare sempre particolare attenzione alla protezione dei propri dati personali.

Per evitare di cedere il controllo dei propri dati a servizi di storage di terze parti si può tenere in considerazione la possibilità di creare un Cloud Storage privato dove archiviare i file personali in completa autonomia e sicurezza, attraverso l'utilizzo di una piattaforma open source come Nextcloud.

In questo tutorial imparerai a installare Nextcloud su un server centrale basato su Linux Ubuntu 18.04 e configurarlo per creare un servizio di file hosting che ti permetterà di accedere da remoto ai tuoi file archiviati sul cloud. I dati caricati su Nextcloud sono crittografati durante il trasferimento per garantire la massima privacy e sicurezza e vengono sincronizzati automaticamente con tutti i dispositivi in tuo possesso indipendentemente dal sistema operativo.

Per il suo funzionamento, Nextcloud richiede un server configurato con l'architettura LAMP, che si basa su Linux, Apache, MySQL e PHP. Qualora non ne avessi uno a disposizione, ti invitiamo a seguire prima la nostra guida su come installare e configurare un server LAMP su Ubuntu 18.04.

Per iniziare dovrai connetterti al tuo server tramite una connessione SSH. Se non l’hai ancora fatto, ti consigliamo di seguire la nostra guida per connetterti in sicurezza con il protocollo SSH. In caso di server locale puoi passare al punto successivo e aprire il terminale del tuo server.

Installazione di Nextcloud

Per poter installare e utilizzare Nextcloud, è necessario installare alcuni ulteriori moduli PHP mediante il seguente comando:

 apt -y update && apt -y upgrade && apt-get install libapache2-mod-php7.2 php7.2 php7.2-common php7.2-gd php7.2-mysql php7.2-imap php7.2-cli php7.2-cgi php7.2-curl php7.2-intl php7.2-pspell php7.2-recode php7.2-sqlite3 php7.2-tidy php7.2-xmlrpc php7.2-xsl php7.2-zip php7.2-mbstring php7.2-soap 

A questo punto il server è pronto e puoi procedere con l’installazione di Nextcloud.

Per installare la piattaforma Nextcloud devi innanzitutto scaricare l’archivio contenente il software. Digita quindi il seguente comando per avviare il download:
wget https://download.nextcloud.com/server/releases/latest-18.zip 

Qualora non avessi il software Unzip per estrarre il contenuto dell’archivio, lo puoi installare digitando:

apt -y install unzip 

Terminata l’installazione puoi estrarre l’archivio scaricato digitando:

unzip latest-18.zip 

Una volta terminata l’estrazione dell’archivio devi spostare la cartella appena creata al percorso previsto per renderla accessibile sul web server:

mv ./nextcloud/ /var/www/html

Concedi quindi i giusti permessi di accesso completo alla cartella, digitando il seguente comando:

chown -R www-data:www-data /var/www/html 

Creazione Database per Nextcloud

Per creare un database per Nextcloud devi accedere alla shell di MySQL. Digita quindi:

mysql -u root -p 

Inserisci la password che hai impostato per l’utente root quando hai installato MySQL. Successivamente crea un database chiamato ‘nextcloud_db’ digitando:

create database nextcloud_db; 

Arrivato a questo punto devi creare un utente che possa accedere al database e garantirne i giusti accessi digitando i seguenti comandi:

create user your_user@localhost identified by ‘password_admin’;
grant all privileges on nextcloud_db.* to @localhost;
flush privileges;
exit

N.B. I parametri ‘user_name’ e ‘password_admin’ devono essere sostituiti con dati a tua scelta, rispettivamente indicanti nome e password dell’utente con cui vorrai effettuare l'accesso al database.

Configurazione MySQL

 

Archiviazione di file personali su Nextcloud

Apri il browser e digita l’indirizzo IP del tuo server nel campo dell’URL. Se l'installazione è andata a buon fine, si aprirà la pagina di configurazione di Nextcloud.

Pagina di primo accesso al servizio NextCloud

Nei campi a disposizione devi inserire i dati di login dell’utente Admin che intendi creare. Una volta inseriti premi "Invio" e Nextcloud sarà pronto per essere utilizzato. 

Accedendo alla sezione "File" potrai vedere le cartelle e i file presenti sul tuo drive. Appena avrai effettuato l'accesso alle cartelle messe in condivisione, troverai dei file di esempio che potrai cancellare e sostituire con quelli a tua scelta.

File e Cartelle Nextcloud

L’aggiunta di file personali, la creazione di cartelle o nuovi documenti di testo può essere effettuata semplicemente mediante il tasto “+” posto in alto, come raffigurato nella seguente schermata:

Aggiunta File

Nel riquadro in basso a sinistra si potrà accedere ai file eliminati, alle impostazioni di Nextcloud e visualizzare la memoria occupata dai propri file. A differenza di altri servizi gratuiti di archiviazione, il principale vantaggio del Cloud Storage creato con Nextcloud è che potrai caricare file fino a esaurimento dello spazio disponibile sull'hard disk del tuo server.

Tramite la barra superiore puoi infine accedere ai diversi plugin che sono stati installati. Aprendo la finestra "Attività" puoi vedere lo storico delle azioni svolte sulla piattaforma. 

Attività
La successiva schermata "Posta" ti permette invece di configurare con il tuo indirizzo email, sincronizzando la tua casella di posta su Nextcloud.

Posta



Le ultime due sezioni "Contatti" e "Calendario" ti permettono allo stesso modo di sincronizzare i contatti e il calendario con quelli di un tuo account personale.

Calendario

 

Se vuoi conoscere tutti i vantaggi di avere Nextcloud installato sul tuo server, vai alla nostra pagina dedicata.