Cloud Computing

Reti e Internet

Strutture complesse? Nessun problema!

L'offerta Cloud Computing di Aruba garantisce per tutti i Cloud Server un collegamento alla rete fino a 1000 Mbit/s. Per i Cloud Server Pro non sono previsti limiti di banda di traffico, mentre per i Cloud Server Smart il traffico verso la rete internet è limitato in base alla taglia scelta.
Rispetto ai servizi offerti da altri competitors, i Cloud Server Pro di Aruba possono essere connessi tra loro utilizzando i Virtual Switch come una vera struttura fisica.
E' inoltre possibile scegliere di configurare IP Pubblici e togliere totalmente la connettività del Cloud Server Pro proseguendo la gestione tramite la Console di Ripristino.
Ogni Cloud Server Pro ha a disposizione 3 Schede di Rete che possono essere connesse agli IP Pubblici per avere connettività Internet e, ai Virtual Switch per creare Reti Private Virtuali.

3 Schede di rete per ogni Cloud Server Cloud Server Pro

 

Fino a 1000 Mbit/s

 

Reti private Virtuali Cloud Server Pro

 

Possibilità di scollegare i Cloud Server dalla rete pubblica Cloud Server Pro

 

Virtual Switch Cloud Server Pro

Il Virtual Switch è equiparabile ad uno Switch di rete fisico che permette di connettere due o più Cloud Server Pro in una rete privata. La velocità del Virtual Switch è di 1000 Mbit/s per ogni porta, anche se la velocità di ogni Cloud Server è limitata da quanto offerto dal rispettivo hypervisor. Ogni Virtual Switch viene riservato all'utente da quando viene creato fino al momento in cui viene eliminato. Il traffico di rete interno non viene conteggiato ed è gratuito.

 Per maggiori informazioni visita la Knowledge Base »
 

IP pubblici

Gli IP pubblici sono necessari per connettere i Cloud Server ad Internet e possono essere acquistati separatamente dai Cloud Server. 
Al momento della creazione, a ciascun Cloud Server viene gratuitamente associato un IP Pubblico configurato in automatico, e nel caso di Cloud Server Pro l'IP associato può essere cambiato o rimosso dall'utente in qualsiasi momento.
 

Da oggi con Aruba Cloud hai IPv6 per le tue VM

Per ogni IPv4 sarà disponibile una subnet /64 IPv6 in modalità Dual Stack; IPv4 e IPv6 funzioneranno in parallelo, una volta selezionato l’hypervisor ed il template sul pannello delle caratteristiche della VM, avrai la possibilità opzionale di aggiungere un indirizzo IPv6.

  • Qual è la differenza tra IPv4 e IPv6 e quali sono i vantaggi di IPv6?
    La differenza fondamentale tra le due versioni del protocollo è che lo spazio di indirizzamento di IPv6 è molto più grande: potrai infatti assegnare indirizzi univoci a numerose reti e decine di migliaia di dispositivi.IPv6 facilita l’adozione di standard di sicurezza come l’SSL e ne riduce il costo contribuendo in modo significativo a semplificare la realizzazione di varie applicazioni come la telefonia IP, i giochi interattivi e l’e-commerce.L’ampiezza dello spazio d’indirizzamento di IPv6 permette di fare a meno del NAT, ed il protocollo, per come è stato pensato, aggiunge intrinsecamente una maggiore sicurezza rispetto alla controparte IPv4.Infine IPv6 contiene alcuni miglioramenti rispetto a IPv4, come l'autoconfigurazione, la mobilità e l’estensibilità.
  • Perché attivare IPv6?
    IPv6 è importante se vuoi che i tuoi servizi continuino ad essere utilizzabili da tutti gli utenti di Internet e in particolare da quelli dei mercati emergenti.Visto che Internet diventa progressivamente una rete duale IPv4/IPv6, devi essere presente anche su IPv6 per garantire ai tuoi clienti connettività universale e far fronte all’aumento del numero di dispositivi connessi per persona. In più, con la crescente difficoltà e i crescenti costi per ottenere gli indirizzi IPv4, presto alcuni siti saranno solo disponibili su IPv6 e per raggiungere tali siti sarà necessario IPv6.Una volta che si è acquistato un nuovo IP Pubblico (ma l'operazione può essere eseguita anche su quelli già acquistati e presenti) è possibile configurare il servizio di Reverse DNS. Il Reverse DNS consente di risolvere un IP Pubblico in un host (nella forma FQDN): ciò permette di garantire e assicurare la corrispondenza tra l'IP Pubblico e il dominio che si sta puntando.La velocità verso la rete pubblica è fino a 1000 Mbit/s per ogni porta, a seconda dell’hypervisor utilizzato. Ogni IP Pubblico viene riservato all'utente dal momento della creazione fino a quando viene eliminato. Per i Cloud Server Pro il traffico di rete esterno non viene conteggiato ed è gratuito. Per i Cloud Server Smart il traffico di rete esterno è limitato in base alla taglia scelta.

Nota: Unified Storage, Load Balancers e Virtual Switch non saranno interessati dall’aggiunta di IPv6 e rimarranno compatibili esclusivamente con IPv4.

 

 Per maggiori informazioni visita la Knowledge Base »
 

Banda e traffico

La connettività è uno dei fondamenti dei servizi Cloud, per questo motivo noi di Aruba abbiamo dedicato una quantità di banda considerevole al servizio Cloud Computing.
In condizioni ordinarie la banda è di 1000 Mbit/s. In condizioni di emergenza o di pieno carico dei nostri sistemi, sono garantiti almeno 10Mbit/s per ogni Cloud Server verso la rete Internet.

 Per maggiori informazioni visita la Knowledge Base »
 

Misurazioni di banda effettuate su un Cloud Server con Hypervisor di tipo VMware. I valori sono reali e sono riportati a titolo esemplificativo

Comincia ad utilizzare Aruba Cloud

 attiva ora richiedi una prova*

(*) Aruba ti regala un voucher del valore di 10 € da spendere su qualsiasi prodotto Cloud